Amici di Eluana, per servire la vita.

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Downloads
Panoramica Cerca file Invia un file Sopra
Categoria: Rassegna Stampa
Ordina per: Predefinito | Nome | Data | Click | [Discendente]
Select all files:
Files:
Ecco i segnali dei cervelli "assenti"

Ecco i segnali dei cervelli “assenti”

Al Don Orione di Bergamo pazienti in stato vegetativo «dialogano»



DI ENRICO NEGROTTI

G li esperti europei che indagano sugli stati di coscienza (riuniti in questi giorni a Parigi) hanno guardato con interesse all’esperimento in corso al Centro Don Orione di Bergamo sui pazienti in stato vegetativo, che ha rivelato attraverso particolari caschi, la presenza di attività cerebrale laddove non appariva una risposta cosciente agli stimoli.



Creato
Dimensione
Downloads
2012-04-14 15:34:21
2.23 MB
191
Un casco legge i pensieri di Barbara - il Resto del Carlino 5/12/2011

Cittadinanza onoraria a Cristina Magrini e la famiglia Ferrari scopre ELU.1





Creato
Dimensione
Downloads
2011-12-05 20:48:35
1.5 MB
321
Basta con le etichette. Sono persone, non «piante»

A Roma la Task force europea sugli stati vegetativi fa il punto sulle nuove conoscenze che stanno cambiando l’approccio ai pazienti

Con un riconoscimento importante: l’Italia è il primo Paese a dedicare una Giornata ai suoi cittadini
in questa condizione.





Creato
Dimensione
Downloads
2011-02-10 01:00:00
226.28 KB
251
Minima coscienza, in fila per una nuova diagnosi

Minima coscienza, in fila per una nuova diagnosi - Al centro Don Orione di Bergamo sono già 60 le persone in stato vegetativo che dal maggio scorso si sono sottoposte alla sperimentazione Un caschetto, collegato a un software, capta anche i più flebili segnali neuronali, ricostruendo un «dialogo» elementare con il mondo esterno. Il caso di Barbara Ferrari, quarantenne emiliana, da 13 ritenuta «vegetativa». Ma capace di una prima risposta - di Francesca Golfarelli, Avvenire, 1 dicembre 2011





Creato
Dimensione
Downloads
2011-12-01 23:32:48
529.37 KB
194
Siamo in tanti a non averli mai abbandonati





Creato
Dimensione
Downloads
2011-11-22 20:11:31
518.14 KB
125
Neuroscienze: Informatico sperimenta un nuovo metodo Versione:1.0

Studiare gli impulsi cerebrali con la Wii





Creato
Dimensione
Downloads
2011-11-19 01:39:08
393.49 KB
117
Stati vegetativi: un casco "dipinge" i loro pensieri. Avvenire 06.05.2011 Versione:1.0

COSÌ RINASCE LA RELAZIONE «IMPOSSIBILE»
Il progetto "Sostegno alla comunicazione" ha come obiettivo "ristabilire la relazione tra le persone affette da gravi disabilità motorie e la loro famiglia". In particolare si rivolge a persone in stato vegetativo: sensori applicati alla testa ricevono i comandi direttamente dall’attività cerebrale e il risultato è l’immagine visiva degli stati emotivi del paziente. Il monitoraggio consente di rilevare le residue capacità sensoriali ed emotive, di identificare persone che anziché in stato vegetativo sono "locked-in" ("chiuse dentro") o in stato di minima coscienza, e la comunicazione è resa possibile laddove sembrava un’utopia. I test avvengono indossando una cuffietta su cui sono predisposti gli elettrodi che registrano l’attività elettroencefalografica, elettromiografica ed elettrooculografica.

Il tutto risulta visibile al computer attraverso tracciati di diversi colori che "dipingono" gli impulsi di volontà. Il Don Orione di Bergamo è stato il primo centro ad accogliere pazienti con caratteristiche "post-riabilitative", ovvero quelli per i quali nessun trattamento ha dato risultati
o con i quali non si è nemmeno tentato. Insomma, i "senza speranza", quelli che la "scala di Glasgow" pone sotto il livello 3 dei gravissimi, spiega il dottor Giambattista Guizzetti,
responsabile del reparto.

(L.B.)





Creato
Dimensione
Downloads
2011-11-19 01:28:59
1.43 MB
108